tumbler, ananas, crema, cioccolato, dolci, dessert Crêpe, fragole, mascarpone pancakes, castgane, melagrane, ricette, dolci vini, dessert, dolci, ricette, spumanti moscato, Pantelleria, vini, moscato, dolci, dessert, ricette quenelle, cocco, ricotta, dolci, dessert, ricette, cucina millefoglie, cioccolato, crema, ricette, dolci torte, dessert, dolci, Natale bianco mangiare, dilci, dessert, ricette, cucina

aprile 30, 2014

Ingredienti: per 4 persone

    270 g di farina
    230 g di zucchero
    160 g di mandorle sgusciate
    10 g di spezie in polvere (chiodi di garofano, cannella, noce moscata)
    1 uovo
    1 g di ammoniaca per dolci

I roccocò sono biscotti della tradizione natalizia partenopea realizzati con un impasto speziato a base di zucchero, canditi e mandorle. Realizzati solitamente nella classica forma a ciambella, i roccocò si possono preparare anche in altre forme e sono un’alternativa golosa per concludere in dolcezza la tavola delle feste.

Biscotti roccocò

0

Ingredienti: per 4 persone

    200 g di farina di mandorle
    20 g di mandorle a lamelle
    90 g di zucchero semolato
    20 g di zucchero a velo
    1 uovo
    1 tuorlo
    1/2 cucchiaino di lievito

     

Le mandorle possono essere considerate un alimento completo, meno grasse delle noci, ma in possesso di maggiori proprietà stimolanti e curative. Molto importante il ruolo della vitamina E che svolge un'azione determinante nell'attenuazione del rischio di attacchi cardiaci; insieme ai grassi insaturi contribuisce a ridurre la crescita della placca aterosclerotica nelle arterie.

Biscotti ricoperti di mandorle

0

Ingredienti: per 4 persone

    240 g di farina
    150 g di burro
    60 g di nocciole sgusciate e pelate
    60 g di zucchero semolato
    60 g di zucchero a velo
    1 uovo
    1 tazzina di caffè
    latte

Quella delle nocciole è una pianta molto antica tanto che Greci e Romani ne apprezzavano già le proprietà terapeutiche; infatti la composizione chimica dell'olio ricavato dalle nocciole è molto simile a quella dell'olio extravergine di oliva.

 

Biscotti al caffè e nocciole

0

aprile 29, 2014

Ingredienti:  per 24 biscotti.

    280 grammi di farina
    226 grammi di burro
    150 grammi di zucchero semolato
    165 grammi di zucchero di canna
    2 uova grandi
    5 grammi di sale
    5 grammi di bicarbonato di sodio
    1 cucchiaino di estratto di vaniglia
    270 grammi di gocce di cioccolato fondente


    Ecco la ricetta dei «chocolate chip cookies», i biscotti americani per eccellenza, che secondo la leggenda sarebbero nati per caso nel locale della signora Ruth Wakefield.

    Il chocolate chip cookie

0

Ingredienti: 

    500 gr di farina
    1 cucchiaio di sale
    2 cucchiai di zucchero
    5 uova
    25 ml di latte tiepido
    15 gr di lievito di birra fresco
    250 gr di burro


    La "nascita" del croissant — cioè il suo adattarsi dalla forma più semplice di kipferl, prima dell'invenzione della Viennoiserie — può essere fatta risalire con una certa precisione al 1839 (o 1838), quando l'ufficiale di artiglieria austriaco August Zang, fondò la Boulangerie Viennoise ("pasticceria viennese") in via de Richelieu, 92 a Parigi.

     

La ricetta del croissant

0

Ingredienti: per 10 persone

    Strudel liquido:

    1000 g mele Golden
    2g stevia Rebaudiana
    1 stecca di cannella
    1 stecca di vaniglia Tahiti
    2 limoni buccia e succo
    100 g uvetta sultanina
    1000 ml acqua freddissima

    Chips di mele:

    4 mele verdi
    100 ml sciroppo stevia Rebaudiana
    20 ml spremuta di lime

    Salsa di vaniglia solida:

    250 ml latte fresco
    1 stecca di vaniglia Tahiti
    50 ml di zucchero d'uva
    2 g di agar agar

    Pasta strudel croccante:

    300 g farina forte
    160 ml acqua tiepida
    40 ml olio di semi
    sale

Lo Strudel di mele della 5° dimensione

0

aprile 28, 2014

Ingredienti: per 6 persone

    300 gr pasta di mandorle
    1 arancia fresca
    3 gr estratto di fiori di arancio
    1/2 kg cioccolato fondente 70%
    20 mandorle di Avola pelate e tostate

Originario dell'Asia centrale, il Mandorlo - tra la poche specie a fiorire in inverno ricoprendo pianure colline di candidi petali – deve ai Greci la sua diffusione nel bacino del Mediterraneo, tra il V e il IV secolo a.C. Nel Val di Noto, tra le province di Siracusa e Ragusa, ha trovato il suo habitat ideale, producendo varietà di tale pregio (Pizzuta, Fascionello, Romana) da diventare un marchio conosciuto in tutto il mondo la "Mandorla di Avola". Antinfiammatorio naturale, antiossidante, prezioso integratore delle diete, ricca di principi nutritivi, la Mandorla di Avola è immancabile nella pasticceria di qualità, nelle superbe granite, nel raffinato latte di mandorla e, dulcis in fundo, nei confetti piu pregiati.

Cuore di cioccolatino degli innamorati

0

aprile 27, 2014

Ingredienti: per 6 persone

Il Grand Marnier è un miscuglio composto da vari cognac, essenze d'arancia ed altri ingredienti. Contiene il 40% di alcool (vol.), è prodotto in molte varietà, che possono essere consumate senza ghiaccio, senza acqua o in cocktail.

Gelato con salsa di arancia

0

Ingredienti: per 6 persone

    pasta frolla surgelata
    250 g di formaggio fresco a piacere (io ho usato la ricotta)
    30 g di zuccchero
    100 g di panna acida
    2 tuorli
    1 cucchiaio di succo di limone
    buccia grattugiata di 1/2 limone
    1 cucchiaio di kirsch (io ho usato l'apricot brandy cioè brandy all'albicocca)
    2 albumi
    50 g di zucchero extra

La base di questa torta è il formaggio fresco, in alternativa si può utilizzare anche la ricotta messa precedentemente a sgocciolare. In questo caso usate razione doppia di liquore in modo da rendere meno asciutto il composto.

Torta al formaggio fresco

0

Ingredienti: per 10 persone

  • per la pasta frolla:

farina g 250 -
burro g 150
zucchero g 100
2 tuorli
vanillina
sale

 

  • per la farcia:
burro g 100
gherigli di noce g 100
fecola g 80
zucchero g 80 più un cucchiaio d
mandorle pelate g 50
4 tuorli
vanillina

 

crostatine_frangipane

0

aprile 26, 2014

Ingredienti: per 6 persone

150 g di uva sultanina
6 mele renette
sciroppo di zucchero
2 dl di polpa di albicocche frullate
1 dl di Madeira
12 fette di pan brioche
panna montata
zucchero semolato

Il Madeira è un vino liquoroso prodotto nell'arcipelago portoghese di Madera, nell'Oceano Atlantico, circa 700 chilometri a ovest del Marocco.

L'esposizione a temperature elevate e l'ossidazione favoriscono la stabilità del vino; una bottiglia aperta di Madeira manterrà le sue caratteristiche organolettiche per molti mesi.

Se correttamente imbottigliato e conservato, il Madeira è uno dei vini più longevi, in grado di essere bevuto anche dopo cento e più anni.

Mele all’uva sultanina

1

Ingredienti: per 10 persone

250 g di gelato alla crema profumato con menta fresca
5 dl di succo d’arancia fresco
8 pomodori a grappolo sodi
20 g di pistacchi di Bronte
20 g di pinoli di San Rossore
20 g di uvetta passa
30 g di polpa di pera cocomerina
30 g di polpa di pesca di Leonforte
30 g di polpa di mele di montagna
30 g di ananas
20 g di zucchero di canna
5 g di menta fresca
1 limone sfusato di Amalfi

Il pinolo di colore bianco sporco ha una forma oblunga ed è contenuto in un guscio legnoso ricoperto di polvere nera violacea; proviene dal pino domestico, una pianta tipica dei paesi del bacino del mediterraneo. Il pinolo del Parco di Migliarino S. Rossore Massaciuccoli è certificato come prodotto biologico e la zona di produzione prende tutta l’area del Parco. La raccolta delle pigne viene fatta quando sono ancora chiuse, poi vengono lasciate al sole in attesa che si schiudano naturalmente. I pinoli sgusciati e selezionati vengono essiccati. Il prodotto è disponibile tutto l’anno viene usato in cucina e in pasticceria.

Pomodoro farcito ai frutti dei Presidi

1

Ingredienti: per 10 persone

250 g di fragoline di bosco
3 dl di vino Albana di Romagna Passito
6 g di gelatina in fogli
100 g di mascarpone
30 g di zucchero

 

L'Albana di Romagna Docg è un vino bianco da pasto prodotto in quattro tipologie: Secco, Amabile, Dolce e Passito.
E' un vino tipico della regione Emilia Romagna, prodotto in provincia di Forlì. L'Albana di Romagna si ottiene dal vitigno Albana
Vino di antichissima fama, già  noto ai tempi di Galla Placidia, deriva esclusivamente dal vitigno omonimo tipico della fascia collinare che fa capo a Bertinoro e comprende diversi comuni tra cui Castrocaro Terme e Brisighella.
Recentemente è entrato a far parte dei vini classici con denominazione di origine controllata e garantita. Il tipo secco è indicato con gli antipasti misti, le minestre asciutte, i risotti, le zuppe di pesce, i piatti di uova e formaggi, il fritto alla marinara. I tipi amabile e passito sono da dessert o da bere fuori pasto come vino da conversazione.

Fragoline in gelatina all’Albana passito e spuma di mascarpone

0

Ingredienti: per 8 persone

300 g di castagne lessate e sbucciate
150 g di panna montata
4 cachi ben maturi
110 g di zucchero semolato
10 g di zucchero a velo
50 g di ricotta di pecora
30 g di burro
1 foglio di pasta fillo
8 g di gelatina in fogli
2 prese di fiori di finocchio essiccati
2 cucchiai di Albana di Romagna passito

Sul fronte delle vitamine  i cachi contengono la vitamina A, alcune del gruppo B, la vitamina C e la E. Gli aminoacidi sono l'acido aspartico l'acido glutammico, arginina, alanina, cistina, glicina, fenilalanina, leucina, isoleucina, lisina, metionina, prolina, serina, tirosina, treonina, valina.

Sfogliatina ai cachi e alle castagne fresche

0

Ingredienti: per 8 persone

4 pesche bianche
100 g di marzapane
2 dl di vino bianco secco
1/2 bastoncino di cannella
1 cucchiaio di miele di acacia
10 foglie di erba cedrina più 1 rametto per decorare
4 mandorle sgusciate e pelate
qualche mandorla fresca per decorare

 

Le foglie fresche o essiccate dell’erba cedrina servono per preparare infusi o liquori d’erbe, per insaporire olio e aceto o marmellate, macedonie, gelatine o gelati. Un utilizzo prolungato e regolare può provocare indigestione o mal di stomaco.
Proprietà terapeutiche: antinevralgiche, neurotoniche, stimolanti.

Pesche imbottite

0

aprile 24, 2014

Ingredienti: per 8 persone

320 g di riso Carnaroli invecchiato un anno e gemmato
5 l di acqua calda e salata
100 g di burro dolce
80 g di Grana Padano grattugiato
10 ml di aceto di vino bianco
sale fino
50 g di scalogno
100 ml di vino bianco
100 ml di acqua
5 g di maizeina diluita in 3 ml di acqua fredda
1 g di zafferano in pistilli
1 g di sale fino

Secondo recenti studi lo zafferano pare avere diverse proprietà e benefici nei confronti dell'organismo umano; le proprietà dei principi attivi in esso contenuti hanno effetti benefici sulla parte del sistema nervoso responsabile del tono dell'umore e questa azione è stata testata in ambito clinico su persone affette da lieve stato di depressione dando esito positivo.

 

Zafferano e riso alla milanese

0

Ingredienti: per 8 persone

350 g di farina tipo 00
2 bustine di lievito vanigliato
120 g di burro
170 g di zucchero
1 dl di latte
4 uova
120 g di gherigli di noce
120 g di fichi secchi
100 g di scorze di arancia candite
60 g di uvetta sultanina
50 g di pinoli sgusciati
2 bicchierini di rum o di maraschino

 

Lo Zelten è un dolce tipico natalizio del Trentino Alto Adige. Ogni famiglia conserva gelosamente la propria ricetta di questo pane speciale che si prepara durante i giorni dell’Avvento per poi mangiarlo durante il Natale. La versione che presentiamo in questa ricetta è una specie di torta arricchita da tanta frutta secca bagnata con il rum.
La principale differenza rispetto allo zelten del Sud Tirolo sta nella consistenza: lo zelten trentino assomiglia di più a una torta morbida.
Della prima ricetta dello zelten si ha traccia già nel 1700 e si sa che il nome zelten deriva dal termine tedesco selten che significa raramente proprio perché lo zelten veniva ed è preparato una volta all’anno, esclusivamente per Natale.

 

Zelten trentino

0

Ingredienti: per 4 persone

4 tuorli d’uovo
1 bicchiere di olio extravergine di oliva
1 cespo di puntarelle freschissimo
2 cucchiai di succo di lime
1 ciuffo di aneto
sale
pepe

Lo zabajone – noto anche come zabaione o zabaglione – è una crema dolce e spumosa a base di uova, zucchero e vino o vino liquoroso.

Diede origine, in Italia, a noti liquori come il Vov e lo Zabov. Wikipedia

 

Zabaione salato all’aneto con puntarelle

0

aprile 23, 2014

Ingredienti: per 4 persone

200 g di farina tipo 00
50 g di burro
2 uova
2 dl di latte
1 bicchierino di grappa
150 g di lamponi
100 g di zucchero semolato
40 g di zucchero a velo
olio di semi di arachidi
sale

Gli strauben sono un dolce fritto tipico dell'Alto Adige, della Baviera, di una parte dell'Austria e del Trentino ed è in quest'ultimo conosciuto col nome di Straboi o Stromboi. Nelle valli ladine è conosciuto con il nome di Furtaia in singolare. Wikipedia

Strauben con composta di lamponi

0

Ingredienti: per 8 persone

500 g di pasta da choux
400 g di crema pasticciera
2 cucchiai di granella di mandorle
60 g di granella di nocciole
3 dl di panna fresca
40 g di burro
burro per la placca
alchechengi per decorare
farina per la placca

Il Paris-Brest è un dolce di pasta choux che venne realizzato nel 1891 in occasione della gara ciclistica Paris-Brest-Paris, oggi diventata una corsa amatoriale. La forma stessa del dolce, ricorda quella della ruota di una bicicletta: una grande ciambella formata da anelli concentrici di pasta choux, arricchita con mandorle a lamelle e farcita con deliziosa crema al cioccolato gianduia. Il Paris-Brest si presta a diverse varianti, sia nella forma che per il ripieno: è ottimo anche con panna montata e fragole ad esempio, oppure farcito con crema chantilly o una pasticcera al cioccolato. Potete assecondare i vostri gusti e realizzare il Paris-Brest nelle forme che preferite, porterete in tavola un dolce raffinato e dalla consistenza leggera e fragrante!

Paris-Brest

0

Ingredienti: per 4 persone

50 g di semola di grano duro
200 g di mirtilli rossi
30 g di burro
30 g di zucchero semolato
20 g di radice di zenzero fresca
2,5 dl di latte
3 uova
la buccia grattugiata di 1 limone non trattato
1 cl di Grand Marnier
1 bustina di zucchero vanigliato
1 baccello di vaniglia
25 cl di vino rosso secco
1 bastoncino di cannella
1 seme di anice stellato
2 cucchiai di miele millefiori
1 cucchiaio di amido di mais

Soufflé di semola allo zenzero con mirtilli rossi

0

aprile 22, 2014

Ingredienti: per 10 persone

30 bignè
60 g di farina tipo 00
6 tuorli
4 dl di latte
120 g di zucchero
3 pere Williams
il succo di 1 limone
1 cucchiaio di liquore all’arancia


Il croquembouche è un tipico dolce francese, formato da una "montagna" di bignè, la cui altezza può variare dei 20cm a anche 1 m. I bignè sono preparati con pasta choux e possono essere riempiti con panna, crema pasticcera o crema chantilly. Wikipedia

Croquembuche con crema alle pere

1

Ingredienti: per 8 persone

300 g di farina tipo 00
2 cucchiaini di lievito vanigliato
250 g di ricotta fresca
220 g di burro
250 g di zucchero semolato
4 uova
200 g di uvetta
50 g di scorze di arancia candite
80 g di ciliegine candite
70 g di gherigli di noce
1 limone non trattato
zucchero a velo
qualche fogliolina di menta per decorare
burro per lo stampo
farina per lo stampo

 

Ciambella alla ricotta con uvetta e frutta candita

0

Ingredienti: per 6-8 persone

250 g di farina
175 g di burro
250 g di Fontina grattugiata
1 cucchiaino di lievito in polvere
1 uovo
1 cucchiaio di senape in polvere
1 cucchiaino di timo in polvere
sale
pepe
farina per la spianatoia

 

Il territorio di produzione della Fontina è quello della Valle d'Aosta, la Regione Autonoma nelle Alpi occidentali, aperta su Piemonte, Vallese, Savoia e Alta Savoia. Vertici e lati sono le montagne più famose d'Europa: Monte Bianco, Monte Rosa, Cervino e Gran Paradiso.

Biscotti alla fontina

0

Ingredienti: per 4 persone

125 g di panna liquida fresca
1,25 dl di latte
2 uova
70 g di zucchero
5 cl di Aurum (liquore all’arancia)
3 arance non trattate
1/2 baccello di vaniglia
1/2 cucchiaino di fecola
8 alchechengi
8 ciuffetti di melissa
8 lamponi

Le foglie di melissa, ricche di olio essenziale, che conferisce alla pianta un aroma gradevole e il sapore del limone, sono impiegate negli stati d’ansia con somatizzazioni a carico del sistema gastroenterico. L'estratto di foglie fresche di melissa possiede attività antivirale, dovuta alla presenza di acidi polifenolici e polisaccaridi, contro Herpes simplex

Parfait gelato all’Aurum in salsa di arance amare

0

Ingredienti: per 6 persone

130 g di zucchero semolato
250 g di zucchero a velo
5 albumi
succo di limone
6 tuorli
80 g di Nocciole del Piemonte sgusciate
30 g di cioccolato fondente
400 g di panna fresca

Le nocciole sono caratterizzate da una buona digeribilità e da un buon contenuto di vitamina E, un antiossidante naturale in grado di rallentare l'invecchiamento cellulare e di contrastare l'azione dei radicali liberi.

Parfait di nocciole con salsa di cioccolato

0

aprile 21, 2014

Ingredienti: per 6 persone

450 g di farina tipo 00
100 g di zucchero di canna
1 uovo
1 bustina di lievito in polvere
1 limone non trattato
1 dl di latte
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
2 cucchiai di semi di sesamo
zucchero a velo
olio di semi di arachidi
sale

Le chiacchiere sono un tipico dolce italiano, chiamato anche con molti altri nomi regionali. Sono tipici dolci di carnevale.

Hanno la forma di una striscia, talvolta manipolata a formare un nodo (in alcune zone prendono infatti il nome di fiocchetti). Sono fatte con un impasto di farina che viene fritto o cotto al forno e successivamente spolverato di zucchero a velo.

Chiacchiere di pasta lievitata_thumb[2]

0

aprile 20, 2014

Ingredienti: per 6 persone

300 g di Ricotta Romana
250 g di zucchero
3 uova grosse
3 cucchiai di panna fresca
100 g di farina
1 bustina di lievito vanigliato
1 bustina di vanillina
2 arance non trattate
sale
burro per lo stampo
farina per lo stampo

La cheesecake è una torta fredda composta da una base di pasta su cui poggia un alto strato di crema di formaggio fresco zuccherato e trattato con altri ingredienti. Wikipedia

Cheese-cake di ricotta con salsa all’arancio

0

Ingredienti: per 6 persone

200 g di pasta sfoglia
40 g di granella di nocciole tostate
2 tuorli
4 cucchiai di Marsala vergine
2 cucchiai di zucchero

La lavanda, la cui specie maggiormente coltivata ed utilizzata in Italia è rappresentata dalla Lavandula officinalis, è una pianta erbacea aromatica, che produce fiori dal tipico colore compreso tra l'azzurro ed il lilla, che da essi stessi prende il proprio nome. La lavanda è ricca di proprietà benefiche e può essere utilizzata per la cura della persona e della bellezza.

Cannoli,  uva glassata e cioccolatini alla lavanda

0

Ingredienti: per 6 persone

100 g di riso a chicco tondo
1 l di latte
4 cucchiai di panna
180 g di zucchero
3 cucchiai di fecola
1 cucchiaino di vaniglia in polvere
cannella macinata
sale

La cucina turca non ha carattere omogeneo. Fatta eccezione per alcuni piatti tipici turchi che possono essere trovati in tutto il Paese, ci sono molte specialità regionali.

Budino di riso alla cannella

0

aprile 19, 2014

Ingredienti: per 4 persone

230 g di cioccolato fondente
2 fogli di gelatina
2 dl di panna fresca
100 g di zucchero semolato
1 baccello di vaniglia
sale

Il semifreddo è un prodotto tipicamente italiano, precursore del gelato. Si tratta di  un composto cremoso, il cui agente stabilizzante è il freddo. Si tratta una massa soffice, morbida e vellutata, che, come spiega chiaramente il termine, è meno fredda del gelato, grazie alla presenza degli ingredienti che lo compognono. Il semifreddo, infatti, è più ricco di sostanze grasse, zuccherine e aromatiche (circa 10-15% in più del gelato) e contiene meno acqua nella massa, di conseguenza meno ghiaccio. Esistono diverse tecniche di produzione: in questa prima parte tratteremo il semifreddo con meringa all’italiana e quello alla francese con pâte à bombe, che prende il nome di parfait.

Parfait di cioccolato al profumo di vaniglia

0

Ingredienti: per 4 persone

200 g di ricotta
100 g di zucchero
2 tuorli
50 g di mascarpone
5 fogli di gelatina
1,5 dl di panna fresca
0,5 dl di sciroppo di menta
100 g di mirtilli
50 g di ribes rosso
50 g di lamponi
1 rametto di menta

I semifreddi sono una specialità affine ai gelati: si differenziano da questi per la presenza di panna montata, che rende il composto meno freddo anche se conservato a temperature sotto zero. La consistenza ottimale non deve essere troppo dura: lasciate leggermente ammorbidire i semifreddi prima di servirli, per gustare appieno i sapori e non avvertire la fastidiosa sensazione lasciata dal grasso della panna quando è solidificato. Nell’ampio gruppo dei semifreddi è possibile individuare due grandi tipologie: quelli a base di panna, meringa e zucchero (oltre agli ingredienti caratteristici) e quelli contenenti anche il tuorlo d’uovo. I semifreddi appartenenti al secondo gruppo sono detti anche parfait, ossia “perfetti”. Esistono poi semifreddi che prevedono l’utilizzo di crema pasticciera o uova intere montate a lungo con lo zucchero, ma sono meno diffusi.

Parfait alla menta con frutti di bosco

0

Ingredienti: per 4 persone

9 lime con le foglie, non trattati
80 g di zucchero
8 dl di vino bianco secco
3 albumi

Il lime migliore e ricco di succo è quello con un bel colore verde brillante e di buon peso. Prediligi inoltre quelli dalla buccia più sottile, perché va a tutto vantaggio della polpa che sarà molto più ricca e consistente. Da evitare invece i frutti con la buccia ruvida o danneggiata. Ringiovanisce la pelle, la mantiene brillante, protegge dalle infezioni e riduce l'odore del corpo per la presenza di una grande quantità di vitamina C e flavonoidi, che sono entrambi classe-1 anti-ossidanti, anti biotici e disinfettanti.

Sorbetto al lime

0

aprile 18, 2014

Ingredienti: per 6 persone

500 g di pasta sfoglia
400 g di crema pasticciera
11 fichi
2 limoni non trattati
1 piccola foglia di fico per decorare

 

La discreta presenza di vitamina A, in abbinamento al potassio, al ferro ed al calcio risulta avere proprietà benefiche e rinforzanti nei confronti di ossa e denti; anche la vista e la pelle sono in grado di trarre benefici dalle sopracitate sostanze. Un' altra proprietà nota dei fichi è quella lassativa dovuta principalmente alla presenza nei fichi di fibre e mucillagini.

 

Millefoglie ai fichi profumata al limone

0

Ingredienti: per 6 persone

300 g di farina
150 g di mandorle sgusciate
miele di acacia
chiodi di garofano in polvere
cannella in polvere
farina per la placca
burro per la placca

 

I mustazzoli sono dolci tipici del Salento (Puglia meridionale) e della Sicilia occidentale, a base di farina, zucchero, mandorle, limone, cannella, miele ed altri aromi. A volte sono ricoperti da una leggera glassa a base di cioccolato. È tra i prodotti agroalimentari tradizionali siciliani riconosciuti dal ministero delle Risorse agricole.

 

Mustazzoli

0

Ingredienti: per 4 persone

400 g di farina tipo 00
200 g di burro
150 g di zucchero semolato
2 tuorli
1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata
sale

 

Pronti per divertirci insieme con un’altra dolce ricetta di Pasqua? Se l’anno scorso vi ho mostrato come preparare la classica pastiera napoletana, quest’anno mi permetto di modernizzare questo dolce. Nell’epoca in cui tutto si fa mini, dalla pasticceria agli sformati, che diventano tutti monoporzioni, potete provare a realizzarla in versione mini, da cuocere in piccoli stampini ovali, che potrete decorare con dei disegnini di pasta frolla.

Mini pastiere

0

aprile 17, 2014

Ingredienti: per un agnellino di circa 18 cm

500 g di fichi d’India, già sbucciati (preferibilmente delle varietà senza semi)
3 dl di latte
175 g di zucchero
3 dl di crème fraîche

Negli ultimi anni la ricerca scientifica si è dedicata allo studio dei fichi d'India per tentare di dimostrare in modo sperimentale le proprietà ed i benefici che questo frutto esplica nei confronti dell'organismo umano; la tradizione popolare ha da sempre attribuito ai fichi d'India proprietà terapeutiche ma gli ultimi studi condotti su questo frutto paiono proprio confermare le sue proprietà benefiche.

 

Gelato di fico d’India

2

Ingredienti: per un agnellino di circa 18 cm

300 gr di mandorle con la buccia
240 gr di zucchero semolato
una tazzina di liquore strega
un bicchiere di acqua e mezzo di zucchero
½ fialetta di aroma di mandorla
marmellata di amarene
cioccolato fondente
pavesini
cioccolato amaro in polvere

In ogni famiglia salentina non può mancare  per la domenica di Pasqua, un buon agnellino di pasta di mandorla. Se anche voi amate il salento, le sue tradizioni e volete preparare uno vi indico di seguito come fare.

Stampa

0

Ingredienti: per 4 persone

500 g di farina 00
25 g di lievito di birra
130 g di zucchero semolato
80 g di strutto
9 uova
zucchero a velo
burro per lo stampo
sale

Il Piccillato è un dolce pasquale che proviene della tradizione calabrese. Si prepara il giorno prima di Pasqua. Non è molto difficile, però richiede molta pazienza visti i tempi lunghi di lievitazione. Tuttavia il risultato è caldo e scenografico, ha il gusto e l’aspetto della tradizione.

Piccillato di Pasqua

0

aprile 16, 2014

Innanzitutto, Buona Pasqua a tutti voi che leggete, se siete qui sarà perchè c’è ancora qualcosa da ultimare per i preparativi di questo giorno di festa.

Non ci resta quindi che fare gli auguri a tutti, vicini e lontani.

Ma come si dirà Buona Pasqua in slovacco? Ecco di seguito come si dice Buona Pasqua in (quasi) tutte le lingue del mondo.

Dall’arabo, al rumeno, passando per il ceco, il cinese ed il tedesco ecco come fare gli auguri di Buona Pasqua in tutte le lingue.

Di seguito anche un video carino in cui sentiremo non solo come si dice Buona Pasqua in lingua straniera ma anche in molti dialetti italiani.

0

Nel menu pasquale i protagonisti veri sono i dolci, a partire dalla classica colomba e dal sempre amato uovo al cioccolato, passando per le ricette tradizionali regionali che ci riportano in tavola i sapori di una volta per finire con ricette nuove e fantasiose  comunque adatte per festeggiare la Pasqua.

1.- Presnitz di Pasqua dolce a forma di chiocciola in onore della Principessa Sissi.

Vuole la leggenda ormai storica che il nome deriverebbe dalla storpiatura di Preis Prinzessin, ovvero il “Premio Principessa” assegnato a una pasticceria triestina che realizzò un dolce a forma di chiocciola in onore della Principessa Sissi in visita alla città.

Presnitz di Pasqua

0

Nel menu pasquale i protagonisti veri sono i dolci, a partire dalla classica colomba e dal sempre amato uovo al cioccolato, passando per le ricette tradizionali regionali che ci riportano in tavola i sapori di una volta per finire con ricette nuove e fantasiose  comunque adatte per festeggiare la Pasqua.

1.- Nastri di cartellate con caramello e canditi.

Le cartellate (nella zona del barese carteddàte o scartilléte, o péttue oppure chelustre o ancora sfringioli, nel foggiano crùstele, nel salentino cartiddate, chiòsere a Gravina in Puglia), sono dei tipici dolci originari della Puglia e prodotti anche nelle regioni limitrofe (nèvole in Calabria e rose o crispedde in Basilicata).

Preparate soprattutto a Natale, nella tradizione cristiana rappresenterebbero l'aureola o le fasce che avvolsero il Bambino Gesù nella culla, ma anche la corona di spine al momento della crocifissione.

Nastri di cartellate con caramello e canditi

0

aprile 15, 2014

Ingredienti: per 4 persone

250 g di pasta frolla
4 pere piccole
360 g di zucchero
60 g di farina di mandorle
60 g di burro
2 cl di rum
2 uova
burro e farina per gli stampi

 

Tutte le specie di pere, benché come abbiamo visto siano veramente tante, vantano numerose proprietà benefiche: la pera è molto ricca di fibra ( soprattutto nella buccia).

La pera contiene anche sostanze con proprietà antiossidanti ed è quindi indicata per combattere gli effetti negativi dei radicali liberi nonché per prevenire l'ictus e l'ipertensione a causa del suo buon contenuto di potassio.

Timballini di pere in crema di mandorle

0

Ingredienti: per 8 persone

350 g di zucchero
210 g di burro
200 g di cioccolato fondente
175 g di mandorle pelate
1/2 cucchiaino di sciroppo d’acero

 

Il tipo di ingredienti, la temperatura di cottura, gli eventuali additivi e altri ingredienti minori quali granella di noccioline, di mandorle, cioccolato, farina di cocco, possono variare notevolmente le caratteristiche del prodotto finale.

È un prodotto di origine inglese, che ha avuto una notevole diffusione nel mondo e che ormai si è differenziato in migliaia di varianti diverse.

In Italia è spesso identificato con il nome di caramella al latte mou, anche se non si tratta proprio della stessa cosa.

Toffee mandorlati al cioccolato

0

Ingredienti: per 4 persone

250 g di farina 00
80 g di zucchero
80 g di burro
sale

Le tiliccas, dette anche Caschettas, sono una tipica ricetta della vecchia tradizione sarda. Bisogna risalire al rito propiziatorio che veniva fatto in onore di San Antonio Abate dalla comunità di mamoiadina, gli abitanti del paese di Mamoiada, situato nel cuore della Barbagia di Ollolai, dove le donne preparavano i dolci per poi donarli alle famiglie in lutto.

tiliccas

0

aprile 14, 2014

Ingredienti: per 6-8 persone

250 g di glucosio
220 g di zucchero
150 g di polpa di melone
150 g di polpa di papaia
100 g di polpa di pesca gialla
1 limone
spezie miste (anice stellato, cannella, zenzero fresco, chiodi di garofano e grani di pepe di Szechuan)

 

La papaya o papaia è un frutto contenente vari principi attivi con una elevata capacità protettiva nei confronti di diverse forme di patologie ed ha allo stesso tempo ottime proprietà nutritive; contiene, come abbiamo visto, vitamine antiossidanti in grado di stimolare il sistema immunitario,pochissimi grassi, pari allo 0,3%, un bassissimo apporto di calorie e molte fibre.

 

Tartare di frutta fresca in “guazzetto” di melone e papaia

0

Ingredienti:

500 g di farina
5 g di lievito in polvere
6 uova
2 dl di liquore all’anice
buccia di 1 limone verde
burro per la placca
sale

I taralli sono una specialità tipica pugliese il cui impasto di base è formato da farina,olio, sale e pepe.
Esistono diverse versioni dei taralli, in quanto questi vengono preparati in molte regioni del sud Italia come la Campania o la Calabria e in ognuna di esse vengono cucinati in modo diverso.

Taralli dolci

0

Ingredienti: per 6 persone

200 g di riso basmati
200 g di albicocche essiccate
40 g di uvetta
40 g di burro
2 cucchiai di olio
sale

L'ingrediente principale della cucina persiana è il riso (Celò e Polò) la qualità di riso utilizzato è quello tipo basmati che viene cotto al vapore dopo averlo tenuto una notte a bagno in acqua salata. Il riso così ottenuto viene condito (Polò) oppure viene accompagnato da salse (Khorèsht) molto elaborate. Si tratta di stufati di carne conditi con frutta, frutta secca, spezie ed erbe aromatiche.

tadik

0

aprile 13, 2014

Ingredienti: per 6 persone
150 g di cioccolato fondente
2 uova
180 g di zucchero
2,5 dl di panna fresca
2,5 dl di latte
1 bustina di vanillina
È tempo di primavera, cene con gli amici, voglia di rilassarsi e di divertirsi in compagnia. A tavola, è ancora più bello, i colori vivi dei cibi di stagione richiamano all'allegria e il loro gusto è vita per il palato. Quale miglior occasione per preparare un semifreddo con cioccolato e caramello. Due ingredienti così ricchi di storia e proprietà nutritive davvero importanti.
Semifreddi gourmet ai due cioccolati e caramello
0

Ingredienti: per 6 persone

4,5 dl di panna fresca
100 g di zucchero a velo
50 g di biscotti secchi
1 baccello di vaniglia
150 g di ribes rosso
1 cucchiaino di zucchero semolato
1 albume


Il ribes è un frutto con ottime proprietà antinfiammatorie, in particolare dell'apparato urinario; un cucchiaio di succo di ribes, assunto di primo mattino, si rivela invece utile per contrastare la fragilità dei vasi capillari.

Ha proprietà diuretiche e depurative dell'organismo e viene quindi utilizzato per la preparazione di tisane e composti antiallergici. Il suo succo, in particolare quello del ribes nero, ha proprietà astringenti e viene impiegato per contrastare i casi di diarrea.

Semifreddo al ribes rosso

0

Ingredienti: per 6 persone

2 cedri non trattati
120 g di zucchero
4 uova
2 dl di panna fresca
3 rametti di menta

Il cedro ha molte proprietà terapeutiche tra le quali quella di contrastare l'attività dei radicali liberi e di ostacolare la ritenzione idrica.

Bere succo di cedro ( spremuto al momento non quello comprato confezionato che è ricco di additivi ) la mattina a colazione regola la pressione sanguigna.

 

Semifreddo al cedro

0

aprile 12, 2014

Ingredienti: per 6 persone

8 dl di latte
7 dl di panna fresca
200 g di zucchero
40 g di burro
8 tuorli
80 g di mandorle pralinate

 

Le mandorle sono un alimento molto ricco di proteine, digeribile e molto energetico; nella sua composizione troviamo vitamine del gruppo B, vitamina E, grassi insaturi, magnesio, ferro, potassio, rame e fosforo.

Nelle mandorle è presente anche una piccola quantità di laetrile, considerata una sostanza antitumorale.  Il 55% per cento della mandorla è costituito da grassi, il 20% da zuccheri, e il restante 25% da proteine.

 

Semifreddi di zabaione al caramello

0

Ingredienti:

Per la pasta frolla al cacao:

Farina 00
300 g di Zucchero a velo
130 g burro
150 g cacao in polvere
30 g uova
3 tuorli

Per la ghiaccia reale:

Zucchero a velo
150 gr di uova
albume di 2 uova
limoni
qualche goccia di succo di limone
coloranti alimentari q.b

Per realizzare delle scatoline biscotto è necessario innanzitutto preparare la pasta frolla. Noi abbiamo alternato pasta frolla normale e pasta frolla al cacao.
Il procedimento è lo stesso, per la pasta frolla al cacao basta aggiungere il cacao in polvere.

Scatoline-biscotto

0

aprile 11, 2014

Ingredienti:

4 uova
175 g di zucchero semolato
100 g di farina tipo 00
25 g di cacao amaro in polvere
450 g di ciliegie fresche
5 dl di panna fresca
50 g di zucchero a velo
1 bicchierino di kirsch
50 g di cioccolato fondente in scaglie
10 ciliegie sciroppate
burro per lo stampo
farina per lo stampo

 

La torta Foresta Nera, dal tedesco Schwarzwälder Kirschtorte che letteralmente significa "torta alle ciliegie della Foresta Nera", è un dolce alla panna e al cioccolato originario della Germania. Wikipedia

 

Schwarzwalder Kirschtorte

Preparazione: 45’ + 45’ di cottura

     

  • Setacciate insieme la farina e il cacao.
  • Sgusciate le uova in una terrina, sbattetele leggermente con una forchetta e montatele insieme con 125 g di zucchero semolato finché risulteranno gonfie e spumose.
  • Incorporate alla crema ottenuta la farina mescolata al cacao.
  • Imburrate e infarinate uno stampo di 22-24 cm di diametro e versatevi il composto, livellandone la superficie con una spatola.
  • Cuocete in forno preriscaldato a 180 °C per 30 minuti. Sformate il dolce e lasciate raffreddare.
  • Nel frattempo preparate la composta di ciliegie: snocciolatele e fatele cuocere per circa 15 minuti in uno sciroppo preparato con tre cucchiai di acqua e lo zucchero rimasto.
  • Prelevatele con un mestolo forato e trasferitele in una terrina; fate addensare il fondo di cottura a fuoco vivo e versatelo sulle ciliegie.
  • Lasciate raffreddare.
  • Montate la panna con lo zucchero a velo e aromatizzatela con il kirsch.
  • Tagliate la torta in tre dischi e disponete il primo sul piatto da portata; spalmatevi sopra la composta di ciliegie, ricoprite con un quarto della panna montata e appoggiate sopra il secondo disco.
  • Ricoprite anch’esso con la panna montata e chiudete con il terzo disco.
  • Cospargete la torta con la panna montata, distribuendola anche sui bordi, e guarnite tutto intorno al bordo con il cioccolato in scaglie.
  • Decorate con ciuffetti di panna montata sui quali adagerete le ciliegie sciroppate.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull'immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

0

Random Posts

Il Mondo dei Dolci in Google+

Feedelissimo m

Il Mondo dei Dolci in Pinterest

Il Mondo dei Dolci su Facebook