tumbler, ananas, dolci, ricette, gastronomia Crêpe, fragole, mascarpone pancakes, castgane, melagrane, ricette, dolci vini, dessert, dolci, ricette, spumanti moscato, Pantelleria, vini, moscato, dolci, dessert, ricette quenelle, cocco, ricotta, dolci, dessert, ricette, cucina millefoglie, cioccolato, crema, ricette, dolci torta, noci, dolci, e bianco mangiare, dilci, dessert, ricette, cucina torta pasticcioto, Salento, Puglia, ricette, cucina
Seguimi in Twitter Seguimi in Facebook Seguimi in Pinterest Seguimi in LinkedIn Seguimi in Google+ seguimi  in stumbleupon Sottoscrivi il feed

domenica 20 aprile 2014

Cheese-cake di ricotta con salsa all’arancio.

Ingredienti: per 6 persone

300 g di Ricotta Romana
250 g di zucchero
3 uova grosse
3 cucchiai di panna fresca
100 g di farina
1 bustina di lievito vanigliato
1 bustina di vanillina
2 arance non trattate
sale
burro per lo stampo
farina per lo stampo

La cheesecake è una torta fredda composta da una base di pasta su cui poggia un alto strato di crema di formaggio fresco zuccherato e trattato con altri ingredienti. Wikipedia

Cheese-cake di ricotta con salsa all’arancio

Cannoli, uva glassata e cioccolatini alla lavanda.

Ingredienti: per 6 persone

200 g di pasta sfoglia
40 g di granella di nocciole tostate
2 tuorli
4 cucchiai di Marsala vergine
2 cucchiai di zucchero

La lavanda, la cui specie maggiormente coltivata ed utilizzata in Italia è rappresentata dalla Lavandula officinalis, è una pianta erbacea aromatica, che produce fiori dal tipico colore compreso tra l'azzurro ed il lilla, che da essi stessi prende il proprio nome. La lavanda è ricca di proprietà benefiche e può essere utilizzata per la cura della persona e della bellezza.

Cannoli,  uva glassata e cioccolatini alla lavanda

Budino di riso alla cannella.

Ingredienti: per 6 persone

100 g di riso a chicco tondo
1 l di latte
4 cucchiai di panna
180 g di zucchero
3 cucchiai di fecola
1 cucchiaino di vaniglia in polvere
cannella macinata
sale

La cucina turca non ha carattere omogeneo. Fatta eccezione per alcuni piatti tipici turchi che possono essere trovati in tutto il Paese, ci sono molte specialità regionali.

Budino di riso alla cannella

sabato 19 aprile 2014

Parfait di cioccolato al profumo di vaniglia.

Ingredienti: per 4 persone

230 g di cioccolato fondente
2 fogli di gelatina
2 dl di panna fresca
100 g di zucchero semolato
1 baccello di vaniglia
sale

Il semifreddo è un prodotto tipicamente italiano, precursore del gelato. Si tratta di  un composto cremoso, il cui agente stabilizzante è il freddo. Si tratta una massa soffice, morbida e vellutata, che, come spiega chiaramente il termine, è meno fredda del gelato, grazie alla presenza degli ingredienti che lo compognono. Il semifreddo, infatti, è più ricco di sostanze grasse, zuccherine e aromatiche (circa 10-15% in più del gelato) e contiene meno acqua nella massa, di conseguenza meno ghiaccio. Esistono diverse tecniche di produzione: in questa prima parte tratteremo il semifreddo con meringa all’italiana e quello alla francese con pâte à bombe, che prende il nome di parfait.

Parfait di cioccolato al profumo di vaniglia

Parfait alla menta con frutti di bosco.

Ingredienti: per 4 persone

200 g di ricotta
100 g di zucchero
2 tuorli
50 g di mascarpone
5 fogli di gelatina
1,5 dl di panna fresca
0,5 dl di sciroppo di menta
100 g di mirtilli
50 g di ribes rosso
50 g di lamponi
1 rametto di menta

I semifreddi sono una specialità affine ai gelati: si differenziano da questi per la presenza di panna montata, che rende il composto meno freddo anche se conservato a temperature sotto zero. La consistenza ottimale non deve essere troppo dura: lasciate leggermente ammorbidire i semifreddi prima di servirli, per gustare appieno i sapori e non avvertire la fastidiosa sensazione lasciata dal grasso della panna quando è solidificato. Nell’ampio gruppo dei semifreddi è possibile individuare due grandi tipologie: quelli a base di panna, meringa e zucchero (oltre agli ingredienti caratteristici) e quelli contenenti anche il tuorlo d’uovo. I semifreddi appartenenti al secondo gruppo sono detti anche parfait, ossia “perfetti”. Esistono poi semifreddi che prevedono l’utilizzo di crema pasticciera o uova intere montate a lungo con lo zucchero, ma sono meno diffusi.

Parfait alla menta con frutti di bosco

Sorbetto al lime, un miracolo della natura.

Ingredienti: per 4 persone

9 lime con le foglie, non trattati
80 g di zucchero
8 dl di vino bianco secco
3 albumi

Il lime migliore e ricco di succo è quello con un bel colore verde brillante e di buon peso. Prediligi inoltre quelli dalla buccia più sottile, perché va a tutto vantaggio della polpa che sarà molto più ricca e consistente. Da evitare invece i frutti con la buccia ruvida o danneggiata. Ringiovanisce la pelle, la mantiene brillante, protegge dalle infezioni e riduce l'odore del corpo per la presenza di una grande quantità di vitamina C e flavonoidi, che sono entrambi classe-1 anti-ossidanti, anti biotici e disinfettanti.

Sorbetto al lime

venerdì 18 aprile 2014

Millefoglie ai fichi profumata al limone.

Ingredienti: per 6 persone

500 g di pasta sfoglia
400 g di crema pasticciera
11 fichi
2 limoni non trattati
1 piccola foglia di fico per decorare

 

La discreta presenza di vitamina A, in abbinamento al potassio, al ferro ed al calcio risulta avere proprietà benefiche e rinforzanti nei confronti di ossa e denti; anche la vista e la pelle sono in grado di trarre benefici dalle sopracitate sostanze. Un' altra proprietà nota dei fichi è quella lassativa dovuta principalmente alla presenza nei fichi di fibre e mucillagini.

 

Millefoglie ai fichi profumata al limone

Mustazzoli dolci tipici del Salento e della Sicilia occidentale.

Ingredienti: per 6 persone

300 g di farina
150 g di mandorle sgusciate
miele di acacia
chiodi di garofano in polvere
cannella in polvere
farina per la placca
burro per la placca

 

I mustazzoli sono dolci tipici del Salento (Puglia meridionale) e della Sicilia occidentale, a base di farina, zucchero, mandorle, limone, cannella, miele ed altri aromi. A volte sono ricoperti da una leggera glassa a base di cioccolato. È tra i prodotti agroalimentari tradizionali siciliani riconosciuti dal ministero delle Risorse agricole.

 

Mustazzoli

Mini pastiere, la versione mini della classica pastiera napoletana.

Ingredienti: per 4 persone

400 g di farina tipo 00
200 g di burro
150 g di zucchero semolato
2 tuorli
1 cucchiaino di buccia di limone grattugiata
sale

 

Pronti per divertirci insieme con un’altra dolce ricetta di Pasqua? Se l’anno scorso vi ho mostrato come preparare la classica pastiera napoletana, quest’anno mi permetto di modernizzare questo dolce. Nell’epoca in cui tutto si fa mini, dalla pasticceria agli sformati, che diventano tutti monoporzioni, potete provare a realizzarla in versione mini, da cuocere in piccoli stampini ovali, che potrete decorare con dei disegnini di pasta frolla.

Mini pastiere

giovedì 17 aprile 2014

Gelato di fico d’India.

Ingredienti: per un agnellino di circa 18 cm

500 g di fichi d’India, già sbucciati (preferibilmente delle varietà senza semi)
3 dl di latte
175 g di zucchero
3 dl di crème fraîche

Negli ultimi anni la ricerca scientifica si è dedicata allo studio dei fichi d'India per tentare di dimostrare in modo sperimentale le proprietà ed i benefici che questo frutto esplica nei confronti dell'organismo umano; la tradizione popolare ha da sempre attribuito ai fichi d'India proprietà terapeutiche ma gli ultimi studi condotti su questo frutto paiono proprio confermare le sue proprietà benefiche.

 

Gelato di fico d’India

Agnellino di pasta di mandorle.

Ingredienti: per un agnellino di circa 18 cm

300 gr di mandorle con la buccia
240 gr di zucchero semolato
una tazzina di liquore strega
un bicchiere di acqua e mezzo di zucchero
½ fialetta di aroma di mandorla
marmellata di amarene
cioccolato fondente
pavesini
cioccolato amaro in polvere

In ogni famiglia salentina non può mancare  per la domenica di Pasqua, un buon agnellino di pasta di mandorla. Se anche voi amate il salento, le sue tradizioni e volete preparare uno vi indico di seguito come fare.

Stampa

Piccillato di Pasqua.

Ingredienti: per 4 persone

500 g di farina 00
25 g di lievito di birra
130 g di zucchero semolato
80 g di strutto
9 uova
zucchero a velo
burro per lo stampo
sale

Il Piccillato è un dolce pasquale che proviene della tradizione calabrese. Si prepara il giorno prima di Pasqua. Non è molto difficile, però richiede molta pazienza visti i tempi lunghi di lievitazione. Tuttavia il risultato è caldo e scenografico, ha il gusto e l’aspetto della tradizione.

Piccillato di Pasqua

mercoledì 16 aprile 2014

Auguri Buona Pasqua, in (quasi) tutte le lingue del mondo.

Innanzitutto, Buona Pasqua a tutti voi che leggete, se siete qui sarà perchè c’è ancora qualcosa da ultimare per i preparativi di questo giorno di festa.

Non ci resta quindi che fare gli auguri a tutti, vicini e lontani.

Ma come si dirà Buona Pasqua in slovacco? Ecco di seguito come si dice Buona Pasqua in (quasi) tutte le lingue del mondo.

Dall’arabo, al rumeno, passando per il ceco, il cinese ed il tedesco ecco come fare gli auguri di Buona Pasqua in tutte le lingue.

Di seguito anche un video carino in cui sentiremo non solo come si dice Buona Pasqua in lingua straniera ma anche in molti dialetti italiani.

20 deliziosi dolci di Pasqua (2a parte)

Nel menu pasquale i protagonisti veri sono i dolci, a partire dalla classica colomba e dal sempre amato uovo al cioccolato, passando per le ricette tradizionali regionali che ci riportano in tavola i sapori di una volta per finire con ricette nuove e fantasiose  comunque adatte per festeggiare la Pasqua.

1.- Presnitz di Pasqua dolce a forma di chiocciola in onore della Principessa Sissi.

Vuole la leggenda ormai storica che il nome deriverebbe dalla storpiatura di Preis Prinzessin, ovvero il “Premio Principessa” assegnato a una pasticceria triestina che realizzò un dolce a forma di chiocciola in onore della Principessa Sissi in visita alla città.

Presnitz di Pasqua

20 deliziosi dolci di Pasqua (1a parte)

Nel menu pasquale i protagonisti veri sono i dolci, a partire dalla classica colomba e dal sempre amato uovo al cioccolato, passando per le ricette tradizionali regionali che ci riportano in tavola i sapori di una volta per finire con ricette nuove e fantasiose  comunque adatte per festeggiare la Pasqua.

1.- Nastri di cartellate con caramello e canditi.

Le cartellate (nella zona del barese carteddàte o scartilléte, o péttue oppure chelustre o ancora sfringioli, nel foggiano crùstele, nel salentino cartiddate, chiòsere a Gravina in Puglia), sono dei tipici dolci originari della Puglia e prodotti anche nelle regioni limitrofe (nèvole in Calabria e rose o crispedde in Basilicata).

Preparate soprattutto a Natale, nella tradizione cristiana rappresenterebbero l'aureola o le fasce che avvolsero il Bambino Gesù nella culla, ma anche la corona di spine al momento della crocifissione.

Nastri di cartellate con caramello e canditi

Ultime ricette pubblicate

I miei preferiti